La volontà di vivere

E’ di Schopenhauer l’idea che la volontà di vivere non ha nessuno scopo se non quello della pura sopravvivenza. Scopo della vita è vivere in virtù di una forza alogica e irrazionale. Lo stesso suicidio è la più alta forma di attaccamento alla vita sia pure ad una vita che non piace.

La volontà di vivere è inconscia, unica, eterna, incausata, senza scopo.